Alessio 3473577918 Alessia 3471234272 piacentini.labrador@gmail.com

In famiglia

In famiglia, nel nuovo branco.

La famiglia per un cucciolo è a tutti gli effetti il suo nuovo branco. Il cucciolo infatti, nella nuova casa,  non vede delle persone ma dei “cani a due zampe”. Di conseguenza si comporterà in famiglia come si comporterebbe in branco: accetterà l’autorità di chi si comporta come un suo superiore gerarchico e metterà in discussione quella di chi gli sembra un suo pari o addirittura un suo inferiore. Mettere in discussione l’autorità di queste persone sarà evidenziato da alcuni tipici comportamenti come: disobbedire agli ordini e montare la gamba, gesto questo che non alcun significato sessuale, ma solo di dominanza.

Quali sono gli atteggiamenti di un capobranco e quali quelli di un membro inferiore ?

Il capobranco:

–  da ordini chiari e precisi, con tono deciso ma pacato

– è sempre lui a dare ordini e mai viceversa. Ad esempio de il cane vuole una carezza, prima chiede di eseguire un esercizio (es. seduto, zampa, etc ) e poi lo premia con una carezza

–  è coerente: non gli capita mai di permettere una cosa un giorno e poi vietarla quello seguente ( es. salire sul divano )

–  non è mai ne irritabile ne violento

–  è sempre calmo e paziente

–  gioca, ma decide lui quando si comincia, quando si finisce, e mantiene il controllo su come si gioca

–  ha autorità sul cibo: lo concede, può sottrarlo e non condivide il suo pasto col cane ( es. rimpinzare il cane supplicante al tavolo, durante il pranzo o la cena )

–   è una guida a cui far riferimento

Il membro di grado inferiore:

–  parla in modo incomprensibile, variando parole e tono per chiedere le stesse cose ( es. Fuffy, brutta cattiva, ti ho detto che non devi tirare al guinzaglio, guarda che la mamma si arrabbia… etc etc etc )

–   parla in tono mieloso, anziché in modo chiaro e deciso

–   a volte lascia correre qualche guaio, altre volte per la stessa malefatta si arrabbia molto

–   si lascia sottomettere nel gioco

–   usa spesso la forza per dominare

–   è poco paziente

Attenzione

Per capire qual’ è la sua posizione gerarchica il cucciolo inizia a valutare e schedare il comportamento di tutto il branco ( la famiglia ) a partire dai due mesi, e quindi dal momento in cui entra nel nuovo ambiente.

Dalla tredicesima alla sedicesima settimana, il cucciolo entra in quel periodo che gli etologi definiscono “fase dell’ordinamento del branco” ; è in questo periodo che il cucciolo assumerà la posizione gerarchica che gli sembra corretta. In seguito i ruoli potrebbero cambiare, ma è importante essere determinati e coscienti che ogni nostra azione viene osservata e valutata dal cucciolo. Un cane che prende il ruolo di capobranco potrà certamente essere “ridimensionato” di grado sociale, ma è preferibile fin da subito e per il bene di tutti, imparare a pensare e comportarci come dei veri e propri membri di un branco.

La difficoltà a leggere il ruolo sociale nel labrador risiede nel fatto che difficilmente si mostrerà aggressivo  o tanto meno mordace, e spesso quindi i padroni non si rendono conto che il cane, quell’adorabile testone, ci ha semplicemente messo i piedi in testa !

Se sei interesato a un cucciolo labrador, vistia la nostra pagina dedicata