Alessio 3473577918 Alessia 3471234272 piacentini.labrador@gmail.com

 

 

COLORAZIONI

Colori labrador retriever

cosa determina il colore e come si eredita:

Il mantello del Labrador può esser di tre colori nero, giallo che può assumere diverse gradazioni che vanno dal rosso fulvo al crema chiaro, e choccolate che può rivelarsi in diverse tonalità di marrone ma l’importante è che la pigmentazione risulti comunque uniforme. Altrettanto importante nei labrador chocolate è il colore dell’iride che dovrà avvicinarsi il più possibile a quello del mantello.

Nel Labrador il colore del mantello viene determinato dalla combinazione di due coppie di geni. Una coppia stabilisce il colore (nero o marrone), l’altra coppia determina l’espressione o meno del colore (giallo). Due set di geni (E,B) infatti, controllano la colorazione del mantello del Labrador. Un set (E o e) controlla insieme sia il colore scuro (nero e cioccolato) sia quello chiaro (giallo).
I Labrador con genotipo EE (omozigote dominante) o Ee (eterozigote) saranno scuri (neri e/o cioccolato). I Labrador che sono, invece, ee (omozigote recessivo) saranno chiari (gialli e/o ‘dudley’).Il secondo set di geni influenza il colore scuro del Labrador (B o b). Questo set controlla che il Labrador sia nero (caratteristica dominante) o cioccolato(caratteristica recessiva) ambedue dominanti sul chiaro.  Il cane scuro BB (omozigote dominante) o Bb (eterozigote) sarà nero. L’unica possibilità per un Labrador cioccolato sarà quella di essere scuro (EE o Ee) è bb (omozigote recessivo).
Semplificando, le possibilità per Labrador neri sono EEBB, EEBb, EeBB o EeBb.  Le possibilità per Labrador gialli sono eeBB, eeBb o eebb*. Infine, le possibilità per Labrador cioccolato sono EEbb o Eebb. Ricordatevi che i cuccioli prenderanno una E,e (maiuscola o minuscola) dalla mamma e una dal babbo, così come una B,b (maiuscola o minuscola) dalla mamma e una dal babbo per avere il codice genetico completo.
Se si accoppiano due genitori che sono entrambi EeBb (manifestano nero), si potrà avere nella cucciolata di tutti e tre i colori! Quindi, si capirà che due gialli potranno solamente avere cuccioli in combinazione ee (gialli). Ecco perché due gialli avranno cuccioli solamente gialli. Nello stesso modo, due cioccolato potranno solamente trasmettere la combinazione bb ai loro figli, così che, i due cioccolato non genereranno mai cuccioli neri.
L’allele epistatico “E” estende i pigmenti scuri (nero e cioccolato) anche nel mantello, l’allele ipostatico “e” restringe i pigmenti scuri dal mantello. Quindi “ee” è un cane giallo. L’allele epistatico “B” da la possibilità di avere pigmento nero, così come l’allele ipostatico “b” da la possibilità di avere il pigmento cioccolato. Quindi, eeBb è un cane giallo che ha pigmento nero, ma conserva nei suoi geni il pigmento cioccolato. Ricordatevi che “B” rappresenta solamente la possibilità di avere pigmento nero o cioccolato.
L’eebb  è un caso interessante, è un Labrador giallo con la pigmentazione da Labrador cioccolato (naso, contorno occhi e contorno bocca), oppure un Labrador di colore rosa. Un Labrador che è “bb” avrà sempre questa pigmentazione. Negli standard correnti, un Giallo con pigmentazione cioccolato (dudley) non è riconosciuto ufficialmente dallo standard diella razza. I possibili accoppiamenti tra soggetti fenotipicamente diversi nel Labrador Retriever sono 10 (4 con soggetti dudley), mentre sono 81 gli accoppiamenti totali. Di questi 81 accoppiamenti, 9 non sono stati conteggiati perché dovrebbero avvenire con almeno uno dei due soggetti parentali dudley (eebb) e altri 36 perché sono “similari” (non sono state conteggiate, infatti, le ripetizioni alternate – es.: padre x madre o padre x madre). Esistono laboratori specializzati che sono in grado di effettuare dei test genetici per sapere con precisione se un Labrador con mantello nero è portatore del gene “marrone” o “giallo”; la conoscenza del patrimonio genetico permette di effettuare degli accoppiamenti mirati ad ottenere i diversi tipi di colore. Di seguito trave delle tabelle esplicative delle possibili variabili di colorazione e relativa ereditarietà genetica. I possibili accoppiamenti tra soggetti fenotipicamente diversi nel Labrador Retriever sono 10 (4 con soggetti dudley), mentre sono 81 gli accoppiamenti totali. Di questi 81 accoppiamenti, 9 non sono stati conteggiati perché dovrebbero avvenire con almeno uno dei due soggetti parentali dudley (eebb) e altri 36 perché sono “similari” (non sono state conteggiate, infatti, le ripetizioni alternate – es.: padre x madre o padre x madre). Esistono laboratori specializzati che sono in grado di effettuare dei test genetici per sapere con precisione se un Labrador con mantello nero è portatore del gene “marrone” o “giallo”; la conoscenza del patrimonio genetico permette di effettuare degli accoppiamenti mirati ad ottenere i diversi tipi di colore. Di seguito trave delle tabelle esplicative delle possibili variabili di colorazione e relativa ereditarietà genetica. I possibili accoppiamenti tra soggetti fenotipicamente diversi nel Labrador Retriever sono 10 (4 con soggetti dudley), mentre sono 81 gli accoppiamenti totali. Di questi 81 accoppiamenti, 9 non sono stati conteggiati perché dovrebbero avvenire con almeno uno dei due soggetti parentali dudley (eebb) e altri 36 perché sono “similari” (non sono state conteggiate, infatti, le ripetizioni alternate – es.: padre x madre o padre x madre). Esistono laboratori specializzati che sono in grado di effettuare dei test genetici per sapere con precisione se un Labrador con mantello nero è portatore del gene “marrone” o “giallo”; la conoscenza del patrimonio genetico permette di effettuare degli accoppiamenti mirati ad ottenere i diversi tipi di colore. Di seguito trave delle tabelle esplicative delle possibili variabili di colorazione e relativa ereditarietà genetica.

 

 

Dove siamo

Ci trovate in provincia di Modena,

nel comune di Montefiorino.

Chiamaci

Alessio +393473577918

Alessia +393471234272

Scrivici

piacentini.labrador@gmail.com