Alessio 3473577918 Alessia 3471234272 piacentini.labrador@gmail.com

leshmaniosi

La leishmaniosi canina

Cos’ è:

La Leishmaniosi canina è una grave malattia del cane, con andamento generalmente cronico e che può anche portare a morte l’animale. E’ causata da un microscopico parassita, un protozoo denominato Leishmania infantum, che viene trasmesso tramite la puntura di piccoli insetti,  flebotomi o pappataci,  attivi nel periodo estivo che popolano da sempre le aree verdi della nostra Provincia, in particolare l’ambito collinare. E’ un insetto notturno e il suo volo è in genere breve e ostacolato dal vento. Durante le ore di luce riposa in luoghi freschi e umidi. Predilige rintanarsi in abitazioni, fessure dei muri e buchi degli alberi.

Dove  è presente:

mappa leishmania. mappa leishmaniosiLa Leishmaniosi canina si riscontra in alcuni Stati dell’America Latina e in tutti i Paesi del bacino del Mediterraneo. In Italia è molto diffusa e ben conosciuta nel centro e nel sud del Paese, ma dagli anni ’90 ha cominciato ad espandersi anche alle regioni settentrionali. In Emilia-Romagna è presente principalmente nelle aree collinari a sud della via Emilia.

Come si manifesta:

La Leishmaniosi canina si evidenzia nei cani adulti, al di sopra dei 12 mesi di età, senza distinzione di sesso, taglia o razza, quasi sempre in forma generalizzata, causando dimagrimento progressivo e ingrossamento dei linfonodi, a cui possono aggiungersi manifestazioni a carico della pelle e delle mucose. La malattia può rimanere non visibile anche per anni.

Tutti i cani di proprietà che non vengono sottoposti a controllo sanitario possono diventare potenziali serbatoi della Leishmaniosi canina. Nella nostra Regione tutti i cani presenti nei canili vengono regolarmente sottoposti ai controlli per questa malattia.

A seguito di diagnosi di Leishmaniosi canina, il Veterinario provvederà ad informare l’AUSL competente. Tale segnalazione non comporta alcun provvedimento nei confronti del cane e del proprietario, ma risulta preziosa al fine di individuare le aree a rischio per gli animali e per l’uomo e per mettere a punto le più idonee strategie per la sua prevenzione.

Terapia:

La Leishmaniosi canina è una malattia cronica e permanente, ciò significa che una volta contratta l’animale non può guarire definitivamente. Il tuo Veterinario saprà tuttavia consigliare la terapia più idonea per tenere sotto controllo i sintomi e consentire al cane una vita normale.

Prevenzione:

A casa nostra: evitando il contatto con l’insetto vettore attraverso queste tre azioni:

– mantenere pulite le aree esterne da raccolte di foglie, sfalci di erba e immondizie dove il flebotomo trova riparo;

– far riposare il proprio cane al chiuso nelle ore notturne, ricordando che le comuni zanzariere non sono efficaci nei confronti dei flebotomi;

– utilizzare antiparassitari a effetto repellente ed insetticida da applicare ai cani, sia sani che ammalati, nel periodo di trasmissione della malattia, che va da maggio a ottobre.

Dal 2012 è disponibile un vaccino, utile per potenziare la resistenza dei cani nei confronti della malattia: va utilizzato in associazione alle altre misure di protezione e sotto stretto controllo del Veterinario.

In vacanza in aree a rischio: prima di partire vai dal tuo Veterinario, ti proporrà il trattamento preventivo cui sottoporre il tuo cane durante la vacanza; al ritorno è consigliabile un ulteriore controllo.