Alessio 3473577918 Alessia 3471234272 piacentini.labrador@gmail.com

Richiamo

il richiamo del labrador

Il richiamo è un esercizio fondamentale, che ogni cucciolo di labradror e non, dovrebbe imparare quanto prima. L’obiettivo che ci si deve porre, è che il cane obbedisca sempre al comando, cosa non sempre scontata soprattutto in presenza di situazioni nuove o di distrazioni.

Alla luce di quanto sopra, è bene cominciare l’addestramento al richiamo in un luogo familiare al cucciolo e in una situazione il più tranquilla possibile.

Per qualsiasi tipo di addestramento è utile considerare che è più importante eseguire più sessioni di breve durata, piuttosto che una sola di durata superiore. Le capacità di concentrazione di un cucciolo ( come per un bambino ) sono piuttosto limitate, e prolungare troppo la sessione di allenamento non porterebbe alcun vantaggio in termini di apprendimento.

Come per ogni esercizio che si vuole insegnare al proprio cane, è utile decidere con quale termine si vuole impartire il comando. Non è importante il significato dal termine che si utilizzerà, quanto la sua riconoscibilità da parte del cane in termine di suono ( utilizzare quindi parole corte e con suono chiaro ).

Per iniziare potremmo usare il collare o una cavezza e procedere cosi:

–       tenere il guinzaglio molle senza esercitare nessuan trazione

–       chiamare il cucciolo con l’ordine, in tono allegro, entusiasta e con decisione

Se il cucciolo accorre a noi, premiamolo coprendolo di lodi e magari ricompensandolo anche con una crocchetta.

Se non viene verso di noi prontamente, tiriamolo dolcemente nella nostra direzione e una volta giunto andrà premiato come sopra.

Ogni qualvolta il cucciolo di labrador eseguirà il comando impartito, premiandolo, eserciteremo su di esso l’addestramento basato sul rinforzo positivo.